Affitto d'azienda e migliorie su beni del concedente

LA DOMANDA In un contratto d'affitto d'azienda è prevista la deroga che consente l’esecuzione degli ammortamenti dei cespiti affittati da parte della società affittante. Al termine del contratto la società affittante riconosce alla società ex conduttrice un importo (50.000 euro + Iva) quale “riconoscimento” di ingenti lavori incrementativi eseguiti in corso di contratto sull’impianto di condizionamento dell’immobile. La possibilità di tale riconoscimento era contemplata nel contratto di affitto d’azienda.Qual è il trattamento contabile e fiscale di tale erogazione in capo alla società ex affittante? È ammissibile l’iscrizione al sottoconto «impianti termotecnici ed elettrici» quale maggior valore dell’impianto ricevuto al termine del contratto di affitto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?