Azione legale carente se c'è difetto di quorum

LA DOMANDA Qualora l'assemblea di condominio abbia deliberato di promuovere una causa nei confronti di un terzo, in una materia che eccede le attribuzioni riservate per legge all'amministratore, l'eventuale difetto di quorum deliberativo inferiore ai 500 millesimi (peraltro non contestato da nessuno degli altri condòmini) può essere rilevato dal giudice o eccepito dal terzo ai fini della validità dell'azione legale promossa?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?