L'amministratore può dare le chiavi all'impresa di pulizia

LA DOMANDA Un condominio ha cominciato a servirsi di un'impresa di pulizie. Quando effettua il servizio, l'impresa deve farsi aprire il portone d'ingresso e quello di accesso ai vani contatori suonando il campanello a qualche condomino, perché la maggioranza, a causa di furti avvenuti in passato nelle parti condominiali, ha deliberato di non fornire le chiavi. Poiché è capitato che i condòmini fossero assenti e l'impresa abbia fatto un viaggio a vuoto, un condomino, anche contro il divieto della maggioranza, può consegnare a questa impresa le chiavi delle parti condominiali?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?