Se il terreno è un legato non serve l'accettazione

LA DOMANDA Nel 1997 ho ereditato alcuni beni immobiliari da mia zia. Nel testamento olografo, mia zia ha donato a una struttura del paese, la casa di riposo per anziani, un piccolo appezzamento di terreno. A tutt'oggi tale terreno è ancora abbandonato e intestato a mia zia. La casa di riposo non ha attivato alcuna procedura per appropriarsi della donazione ricevuta. È possibile dopo 22 anni che tale bene possa essere acquisito dal sottoscritto, in qualità di erede primario?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?