Rivalsa sul proprietario se l'inquilino non paga l'acqua

LA DOMANDA L'inquilino di un immobile, nel lasciare l'appartamento, ha anche lasciato insolute quote condominiali ordinarie e quote relative a consumi idrici. Il proprietario dell'appartamento, al quale ho chiesto di adempiere ai pagamenti, mi ha risposto che salderà le quote condominiali ordinarie ma che non si ritiene responsabile dei consumi idrici dell'inquilino contro il quale mi invita a procedere autonomamente. Specifico che l'erogazione idrica avviene tramite impianto-autoclave collegato a un'unico contatore intestato al condominio e la ripartizione viene fatta a seguito lettura dei contatori a discarica installati in ogni appartamento. In quanto l'erogazione idrica è un servizio condominiale le relative quote rientrano tra quelle per le quali il proprietario è responsabile in solido. È corretta questa impostazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?