I fratelli unilaterali non sono compresi tra i legittimari

LA DOMANDA Mia zia è deceduta a gennaio di quest'anno. Nel mese di luglio 2013 aveva nominato la sorella germana erede universale, con testamento olografo pubblicato dal notaio a febbraio 2019. A novembre 2015 moriva la sorella (mia madre), per cui nella dichiarazione di successione siamo subentrati quale eredi io e i miei tre fratelli quali successori per rappresentazione (articolo 467 del Codice civile). L'agenzia delle Entrate ha rilasciato l'attestazione di avvenuta presentazione della dichiarazione di successione telematica, riscuotendo le varie imposte dal mio Iban. Il problema concerne il libretto postale nominativo di mia zia, con un importo inferiore a 10mila euro, in quanto l'ufficio locale delle Poste italiane, come mi dichiara la responsabile, non ritiene valido il testamento, in quanto è vivente un fratello unilaterale. È corretto quanto afferma?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?