Regole per l'accatastamento della casa allo stato grezzo

LA DOMANDA Abbiamo ricevuto un'offerta per un’abitazione esistente allo stato grezzo. I permessi edilizi sono attualmente scaduti. Il cliente privato ha dichiarato di volersi avvalere delle agevolazioni prima casa e, in merito ha espresso delle riserve, perché teme che il tempo necessario ad ottenere i permessi comunali renda insufficiente il periodo di tre anni entro cui accatastare l’immobile in categoria non di lusso per non incorrere nella decadenza del beneficio fiscale. Considerato che l’immobile risulta completato nella sua struttura esterna (tetto, tamponature dei muri; cappotto termico; scuri alle finestre) mentre gli ambienti interni sono da terminare, vorremmo sapere se ci sono i presupposti per effettuare un cambio di categoria catastale (rispetto alla categoria fittizia F/3 attuale) o quali sono le opere minime interne (pavimentazioni; impianti; partizioni interne) che l’edificio deve possedere per l’accatastamento anche prima della fine dei lavori.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?