Nell'atto costitutivo modifiche sul conto in banca

LA DOMANDA Una Snc composta da due soci prevede nell'atto costitutivo la firma congiunta per la traenza degli assegni bancari e per i prelievi dal conto corrente della società. Viste le difficoltà operative causate dalla firma congiunta, può la società, con una delibera con firma autenticata dei due soci, modificare i poteri di firma per la traenza degli assegni da congiunta a disgiunta? La banca si può rifiutare di cambiare i poteri di firma sul conto corrente societario, vista la chiara volontà dei due soci?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?