Tributario

La dichiarazione del terzo non ferma l’accertamento sintetico

di Antonino Porracciolo

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, con cui un terzo afferma di aver sostenuto le spese per l’acquisto di beni intestati ad altro soggetto, non blocca l’accertamento sintetico nei confronti di quest’ultimo. Lo ribadisce la Ctr Lazio (presidente Block, relatore De Masellis) nella sentenza 2003/3/2017. Il caso La controversia scaturisce dal ricorso contro un avviso di accertamento con cui l’agenzia delle Entrate aveva rideterminato in via sintetica, in base all’articolo 38 del Dpr 600/1973, il reddito di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?