Tributario

L’adesione per dichiarazione infedele non salva il contribuente dalle sanzioni

Giampaolo Piagnerelli

In caso di dichiarazione infedele le sanzioni sono comunque dovute. Il tutto – precisa la Cassazione (sentenza n. 946/18) – a prescindere dalla circostanza che l'imposta non dichiarata vada poi effettivamente riscossa oppure debba essere compensata con crediti rinvenienti dalla definitiva stabilizzazione di perdite fiscali anteriori. Il computo ex post delle perdite - La Corte ha puntualizzato che l'eventuale possibilità di computare ex post le perdite pregresse, e così ridurre o azzerare il maggior reddito accertato, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?