Tributario

Così i sequestri rischiano il raddoppio

di Antonio Iorio

I sequestri nei reati tributari rischiano di raddoppiare di valore perché, secondo il più recente orientamento della Cassazione (sentenza 267/2018, si veda il Sole 24 Ore del 10 gennaio scorso), nel risparmio conseguito dal contribuente devono essere compresi non solo le imposte evase ma anche interessi e sanzioni. Di conseguenza, la misura cautelare va commisurata alla totalità delle somme dovute e non soltanto alla maggiore imposta. Dinanzi a una contestazione di un reato tributario, la Procura già nel ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?