Tributario

Illegittimo l’accertamento con la sola differenza tra introiti e studi di settore

di Giampaolo Piagnerelli

Illegittimo l'avviso di accertamento emesso sulla base di uno scarto notevole tra quanto dichiarato e quanto previsto, invece, dagli studi di settore. Questo il principio espresso dalla Cassazione. Secondo la Corte (ordinanza n. 8238/18), infatti, la mera comparazione tra gli introiti dichiarati e presunti non rappresenta di per sé un elemento presuntivo dotato di gravità, precisione e concordanza così come richiesto dall'articolo 39 del Dpr 600/1973. Vicenda - Il contribuente per vedersi riconosciute le proprie ragioni ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?