Tributario

Invito a chiarire d’obbligo per tutte le ipotesi elusive

di Antonino Porracciolo

L’amministrazione finanziaria che contesta la violazione delle disposizioni antielusive deve sempre richiedere chiarimenti al contribuente, anche se si discute di ipotesi diverse da quelle elencate nell’articolo 37-bis del Dpr 600 del 1973. Lo afferma la Ctr Calabria (presidente Spagnuolo, relatore Barbieri) nella sentenza 934/4/2018 dello scorso 8 maggio. La controversia scaturisce dall’impugnazione di un avviso di liquidazione di imposta di registro per l’anno 2010, con cui l’agenzia delle Entrate aveva contestato a una Srl la violazione della norma antielusiva ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?