Tributario

Associazioni sportive: il Fisco deve vagliare statuti e pagamenti

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

L’amministrazione può sancire la perdita della qualifica non commerciale dell’associazione sportiva dilettantistica solo dopo adeguato vaglio istruttorio. Intanto il perfezionamento giuridico e fiscale della natura sportivo-dilettantistica discende, in base alla legge 289/2002, dall’adozione dello statuto sociale. Poi la verifica fiscale del corretto godimento delle agevolazioni deve concernere la regolare applicazione dello statuto sociale, l’approvazione del rendiconto annuale e la tracciabilità dei pagamenti. Infine in caso di revoca della qualifica di associazione sportiva dilettantistica l’amministrazione deve provare che «non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?