Tributario

No alla pretesa delle Entrate su soci accomandatari per lavoro a nero

di Giampaolo Piagnerelli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Illegittima la pretesa delle Entrate nei confronti di soci accomandatari in relazione a un presunto lavoro svolto in nero. Il Fisco aveva emesso accertamenti ai fini Irap, Iva e Irpef. A tale pretesa i soci si erano opposti rilevando che fossero accomandatari e che avevano prestato la loro opera nell'interesse della società e che le somme da essi percepite rappresentavano normali prelievi di utili regolarmente dichiarati e tassati (ex articolo 5 del Dpr 917/1986) con imputazione ai soci della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?