Penale

Sempre necessaria una motivazione analitica nel caso di reati fallimentari

di Andrea Magagnoli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

E' onere del giudice di appello motivare adeguatamente la sentenza nel caso di reati fallimentari, evitando di ricorrere ad un richiamo generico al provvedimento di primo grado non idoneo a garantire adeguatamente il diritto di difesa dell'imputato. Lo afferma la corte di cassazione con la sentenza n.15427/2020.Un imputato, infatti,,condannato in secondo grado per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale accertati nel corso di un fallimento, ricorreva per cassazione al fin di ottenere l' annullamento della pronuncia di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?