1. Civile

    Concordato fallimentare: diritto al voto dei creditori postergati

    a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto

    Q
    D
    D Contenuto esclusivo QdD
    L'articolo 127 della legge fallimento prevede che hanno diritto al voto i creditori indicati nello stato passivo reso esecutivo e non solo quelli chirografari ovvero i privilegiati che abbiano rinunciato alla causa di prelazione; per questi ultimi, tuttavia, l'esercizio del diritto di voto è efficace quando la proposta ne preveda il pagamento integrale se rinunciano alla prelazione, ovvero il pagamento parziale, per provata incapienza del bene gravato