PORTE TAGLIAFUOCO CON PRECISI PARAMETRI

LA DOMANDA Un condominio è dotato di garage a piano terra, ai quali si accede dal cortile condominiale. Tutti questi garage hanno all'interno una porta che sia affaccia su un piccolo corridoio, che a sua volta ha una porta che consente di accedere all'androne interno del vano scala. Questa situazione è inalterata da più di dieci anni. L'amministratore ha sollevato il tema che tale porta debba essere tagliafuoco, per un'ipotetica via di fuga. Poiché siamo a piano terra e la via di fuga è comunque garantita dai basculanti dei box, chiedo se sia necessario trasformare la porta del corridoio a piano terra in una porta "tagliafuoco", ed eventualmente se tale porta debba aprirsi verso il corridoio dove ci sono le porte dei box o verso l'androne interno condominiale. Inoltre, qualora la porta tagliafuoco fosse necessaria, si potrebbe ovviare alla sostituzione di quella esistente semplicemente togliendo la serratura, in modo che questa rimanga sempre aperta?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?