NON SI PUÒ IMPORRE LA BOTOLA SUL TETTO

LA DOMANDA Vi scrivo in merito alla risposta al quesito n. 2840 pubblicata sull’Esperto risponde n. 32 del 21 agosto 2017 - relativa alla realizzazione di una botola per accedere al tetto - perché non trovo una sostanziale e concreta differenza tra servitù a carico degli appartamenti dell’ultimo piano e semplice ma perenne dovere di consentire ai condòmini il passaggio attraverso gli stessi, a norma dell’articolo 843 del Codice civile. Ritengo che un condominio non possa non essere dotato di un'indispensabile botola per l’accesso al tetto comune, prevedendo e di conseguenza pretendendo questo transito attraverso le proprietà private dell’ultimo piano, e violando apertamente il pacifico godimento del diritto di proprietà delle stesse e deprezzandone sostanzialmente il valore. Può ritenersi legittima la pretesa di un condomino a che il condominio realizzi a spese di tutti la necessaria botola per l’accesso al tetto comune?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?