LA CONVOCAZIONE VIA EMAIL NON È VALIDA NÈ VINCOLANTE

LA DOMANDA Faccio seguito alla risposta al quesito 3651 («Assemblee, convocazioni con regole non derogabili») dell'Esperto risponde n. 43 del 6 novembre 2017. Nel caso in cui il condomino avesse firmato la dichiarazione di cui al quesito (in cui accetta di ricevere l'avviso di convocazione via email, sollevando l'amministratore da ogni responsabilità), e non avesse poi ricevuto via email la convocazione, non presentandosi di conseguenza all'assemblea, resta intatto il diritto all'eventuale azione legale? O il condomino è comunque vincolato dalla sua dichiarazione? E l'ammininistratore non dovrebbe rifiutare tale dichiarazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?