CORREZIONE TRAMITE UN FONDO IMPOSTE DIFFERITE

LA DOMANDA Ci si è resi conto troppo tardi che, per una Srl, non si è imputato in contabilità 2016 l'accantonamento al "fondo per imposte, anche differite" dell'Ires, derivante da plusvalenze conseguite nel 2016, e per cui si è rinviata la tassazione. Anche in anni precedenti si erano conseguite plusvalenze, per cui si era rinviata la tassazione e non si erano accantonate imposte differite, applicando il principio della prudenza. Dal 2016 il principio contabile relativo non prevede più l'applicazione del principio di prudenza per le imposte differite. L'importo è piuttosto rilevante, tanto che avrebbe dimezzato l'utile civile e il successivo totale accantonamento a riserva straordinaria del 30 aprile 2017. Fiscalmente il risultato finale non cambia. Quale sarebbe la via corretta da percorrere per sistemare l'errore dal punto di vista civile e contabile?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?