L'ESONERO TRIENNALE E LA REVOCA POST-ISPEZIONE

LA DOMANDA Ho un'azienda con 50 dipendenti, di cui 15 con esonero contributivo triennale (legge 190/2014). Gli ispettori dell'Inps, in sede di verifica, hanno accertato che sui dipendenti non oggetto di esonero non è stato applicato correttamente il Ccnl di appartenenza (industria metalmeccanica), in particolare la mancata erogazione della banca ore per gli straordinari effettuati, obbligandomi quindi a restituire tutto il beneficio contributivo dei tre anni. È giusta l'osservazione dell'Istituto, considerato che ai dipendenti oggetto di esonero il contratto era correttamente applicato? Inoltre, gli ispettori hanno contestato anche le assenze non retribuite che compaiono nella busta paga dei dipendenti (assenze contestate dall'azienda perché non autorizzate), considerandole un'irregolarità ai fini del Durc interno.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?