La responsabilità per il crollo è del proprietario del terrazzo

LA DOMANDA Su un terrazzo di copertura dell'intero fabbricato c'è una parte a uso esclusivo di un condomino (terrazzo A), che copre una verticale di appartamenti; e una parte (terrazzo B) relativa all'appartamento di un altro condomino, che è a sua volta al vertice di una verticale di unità. Sul tetto di quest'ultimo appartamento c'è un terrazzo (terrazzo C), accessibile a tutti i condòmini, tramite una botola del vano scala, per posizionare le antenne tv.In seguito al crollo parziale del terrazzo C (che è anche il tetto dell'appartamento) è necessario ripartire i costi per la messa in sicurezza (in virtù di un'ordinanza del Comune) e per il ripristino. Qual è la modalità di ripartizione dei costi? Preciso che l'intera verticale di appartamenti sotto al terrazzo A non è sottostanta all'unità che ha subìto il crollo. È possibile avere anche i riferimenti normativi a riguardo?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?