Perde il diritto all'abitazione il convivente non residente

LA DOMANDA Muore la proprietaria della casa, in cui il convivente di fatto ha abitato stabilmente per 30 anni nonostante avesse la residenza anagrafica e un'abitazione in un altro Paese. In considerazione di ciò, questo convivente superstite ha il diritto di abitare per un certo tempo nella casa della defunta?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?