Riscaldamento: la correttezza delle tabelle di ripartizione

LA DOMANDA In seguito all'istallazione delle termovalvole sui radiatori, nel 2016, l'amministratore di condominio ha consegnato una nuova tabella di millesimi per la ripartizione delle spese di riscaldamento involontarie. Nel mio caso ha partorito un mostro: ho un appartamento di 40 mq scarsi, e mi è stato assegnato il triplo di millesimi di chi ha un appartamento grande il doppio del mio. È possibile pagare quasi 3mial euro per riscaldare 40 metri quadrati? È legale? È corretta l'applicazione della legge?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?