Amministrativo

Può configurarsi il danno da ritardo anche per i procedimenti avviati d'ufficio

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

«Il danno da ritardo, di cui all'art. 2-bis, l. 7 agosto 1990, n. 241, può configurarsi anche nei casi in cui il procedimento debba essere avviato di ufficio». Questo il principio espresso dalla IV sezione del Consiglio di Stato con la sentenza 15 gennaio 2019 n. 358. I magistrati amministrativi hanno ricordato che l'Adunanza plenaria 4 maggio 2018, n. 5 riconosce il danno da ritardo «a prescindere dalla spettanza del bene della vita sotteso alla posizione di interesse legittimo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?