Civile

Il progettista risponde per le distanze violate

di Augusto Cirla

La nuova costruzione realizzata in violazione delle distanze determina la risoluzione del contratto con l’ingegnere progettista e direttore dei lavori. La condanna alla demolizione per l’arretramento è inflitta al proprietario, ma l’ingegnere inadempiente è condannato a tenere indenne il proprietario da ogni conseguenza. Lo ha chiarito il Tribunale di Cagliari (giudice Aquaro) con la sentenza 2002pubblicata il 20 giugno scorso, a conclusione di un contenzioso promosso dal proprietario di un edificio nei confronti del vicino, che ha visto coinvolto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?