Civile

Condominio, amministratore sempre legittimato ad agire a tutela dell'estetica

Francesco Machina Grifeo

L'amministratore di condominio può agire in giudizio direttamente, senza dunque la previa autorizzazione dell'assemblea, per la conservazione dell'estetica della facciata dello stabile condominiale. Il Tribunale di Milano, sentenza del 21 luglio 2017 n. 8196, ha così bocciato il ricorso di una Srl che chiedeva l'annullamento (o declaratoria di nullità) di due delibere condominiali aventi ad oggetto la decisione di agire per richiedere il ripristino dello status quo ante dell'edificio e il risarcimento per l'alterazione della facciata. Per il giudice ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?