Civile

L’amministratore non può cambiare l’avvocato

di Antonella Giraudi

Una sentenza della Corte d’appello di Milano dello scorso marzo richiama l'attenzione sul tema sempre insidioso della legittimazione dell'amministratore e, in particolare, sulla ratifica da parte dell'assemblea delle iniziative giudiziali da lui autonomamente promosse, ratifica necessaria nelle materie fuori dalla sua sfera di competenza: per la Corte occorre la ratifica dell’assemblea quando il nome dell’avvocato incaricato dall’amministratore per un contenzioso è diverso da quello della delibera iniziale. In linea generale, mentre dal lato passivo la legittimazione dell'amministratore non ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?