Civile

L’intermediario deve avvertire il clientesu tutti i possibili rischi dell’operazione

Giampaolo Piagnerelli

L'intermediario che segue un cliente negli investimenti non può affermare genericamente l'inadeguatezza dell'operazione. Lo precisa la Cassazione con la sentenza n. 29001/17 con cui ha affrontato la vicenda di un cliente che aveva investito 80mila euro in bond argentini. Secondo la Corte, infatti, il professionista deve rendere edotto il cliente nei minimi particolari sui possibili rischi che l'investimento comporta. Solo in questo modo l'interessato sarà posto nelle condizioni di conoscere il reale contenuto e la rischiosità dell'operazione o del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?