Civile

L’amministratore di fatto non può impugnare l’avviso

di Luca Benigni e Gianni Rota

L’amministratore di fatto non può ricorrere contro l’accertamento notificato alla società perché gli atti impositivi vanno opposti dall’amministratore di diritto unico titolare dell’interesse ad agire. Può però impugnare in proprio le parti dell’atto impositivo della società a lui pregiudizievoli nonché gli atti di riscossione. Non gli possono essere richieste le sanzioni, per le quali, successivamente alla riforma del 2003, risponde unicamente la società di capitali anche se gestita dall’amministratore di fatto. Così la Ctr Lombardia, sentenza 492/18/2018 (presidente Izzi, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?