Civile

Responsabilità extracontrattuale esclusa per la rottura ingiustificata della promessa di matrimonio

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Dopo la promessa di matrimonio effettuata per mezzo delle pubblicazioni in Comune, la scelta da parte di uno dei due promessi sposi di non contrarre matrimonio è da considerarsi come atto incoercibile. Di conseguenza, colui che decide di rompere senza giustificato motivo da tale promessa annullando le nozze è tenuto a rimborsare le spese sostenute in vista della celebrazione, ma non è sottoposto alla responsabilità extracontrattuale per il risarcimento di ulteriori danni patrimoniali o morali. A ricordare tale regola ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?