Civile

Condomini, sulla condotta illecita di un singolo gli altri non rispondono

di Mario Piselli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'obbligo del singolo condomino di contribuire in misura proporzionale al valore della sua unità immobiliare alle spese necessarie per la manutenzione e riparazione delle parti comuni dell'edificio trova la sua fonte nella comproprietà delle parti comuni dell'edificio. Lo dice la Cassazione con l’ordinanza 13293 del 2018. Ove l'esigenza di manutenzione e riparazione delle parti comuni dell'edificio derivi dalla specifica condotta illecita attribuibile a un condomino, tale condotta fa sorgere soltanto a carico di quest'ultimo l'obbligo di risarcire ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?