Civile

Tubi centrali «a vista», chi paga la dispersione?

di Cesare Rosselli

In edifici di non recente costruzione è frequente che i radiatori siano collegati con tubi a vista che li collegano verticalmente passando da un piano a quello superiore. Ovviamente si tratta di condutture di acqua calda che hanno una dispersione e che, conseguentemente, contribuiscono a riscaldare gli ambienti attraverso i quali transitano. In breve, la dispersione di calore dei tubi vista del riscaldamento che attraversano le unità immobiliari contribuisce al riscaldamento delle stesse. In questo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?