Civile

Diffamazione, la veridicità dei fatti è incontestabile se non impugnata

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel reato di diffamazione la veridicità dei fatti riportati diventa giudicato intoccabile se chi si ritiene diffamato contesti in giudizio esclusivamente la sussistenza dell'interesse pubblico ai fatti riportati e la continenza delle espressioni utilizzate. Così la Corte di cassazione con la sentenza n. 28499 di ieri ha definitivamente chiuso una vicenda finalizzata al risarcimento del danno e che vedeva contrapposti un'azienda chimica del mantovano e una cittadina attiva politicamente nella zona la quale con una lettera pubblicata ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?