Civile

Processo civile telematico: improcedibilità evitata se la controparte non nega la conformità

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il deposito in cancelleria, entro venti giorni dall'ultima notifica, di una copia analogica della decisione impugnata, predisposta in originale telematico e notificata a mezzo Pec, ma senza attestazione di conformità del difensore, non comporta l'applicazione della sanzione dell'improcedibilità se la controparte non nega la l'”analogia”. Le Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza 8312, torna sulle conseguenze del deposito di una copia non autenticata, con nuove correzioni di rotta dopo gli interventi del 2017 (sentenza 30765) e del 2018 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?