Civile

La cointestazione di un libretto bancario non equivale a donazione indiretta

di Andrea Alberto Moramarco

La cointestazione di un libretto bancario, su cui erano state in precedenza depositate somme di denaro appartenenti ad uno solo dei cointestatari, non costituisce una donazione indiretta, se non vi è la certezza dello scopo di liberalità. In mancanza di tale caratteristica, il denaro continua ad appartenere al soggetto che lo ha versato, ovvero ai suoi eredi, e il cointestatario che lo utilizzi tiene un comportamento illecito. Questo è quanto si desume ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?