Civile

Torna la discrezionalità del giudice nei licenziamenti anche dopo il Jobs act

di Marcello Floris

Ha riaperto il dibattito sul concetto di insussistenza materiale del fatto e sugli spazi della reintegra nel contratto a tutele crescenti la sentenza della Cassazione 12174 dell’8 maggio 2019 (si veda Il Sole 24 Ore del 16 e del 17 maggio). Per la Corte, anche con le regole del Dlgs 23/2015 (Jobs act) il lavoratore licenziato può essere reintegrato se il fatto contestato è avvenuto davvero, ma non ha rilievo disciplinare. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?