Civile

Banca non risponde per fondo rotativo siglato tra cliente e fiduciaria

di Giampaolo Piagnerelli

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La banca non risponde del comportamento della fiduciaria nei confronti del cliente per il pegno rotativo costituito a garanzia di una società sconosciuta all'investitore se ha adempiuto a tutti i suoi obblighi informativi. Nello specifico non era applicabile neppure la normativa antiriciclaggio entrata in vigore in epoca successiva rispetto ai fatti. Lo chiarisce la Cassazione con l'ordinanza n. 16292/19. Alla base della pronuncia un contratto tra un soggetto e una società fiduciaria. La persona, un ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?