Civile

Per il risarcimento delle errate informazioni allo sportello pubblico va provato il danno

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Posto fuor di dubbio che il dipendente pubblico viene meno ai propri doveri d'ufficio dando informazioni inesatte allo sportello aperto al pubblico, per il risarcimento va comunque dimostrato, al di là dell'inadempimento, la produzione del danno dallo stesso arrecato. Nella decisione della Corte di cassazione di ieri n. 17052 si legge che la sentenza impugnata e ora cassata ha contemporaneamente riconosciuto l'illecito del funzionario e l'insufficiente incidenza causale nella sfera di chi aveva richiesto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?