Civile

L'obbligo di presenza del giudice nelle udienze civili finisce alla Consulta

di Giovanni Negri

L’obbligo di presenza del giudice in ufficio, nelle udienze civili, finisce davanti alla Corte costituzionale. E non convince neppure il Csm. Il tribunale di Mantova, con ordinanza del 19 maggio, ha infatti rinviato la norma, introdotta in sede di conversione del decreto legge 28/20, alla Consulta, individuando una serie di profili di forte criticità, che vanno dalla manifesta irragionevolezza alla disparità di trattamernto. Innanzitutto, si pone il problema del rischio di contagio cui il giudice, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?