Comunitario e internazionale

Italia condannata dalla Corte dei diritti dell’uomo per la proroga del 41 bis a Provenzano

di Giovanni Negri

La proroga del regime di carcere duro nei confronti di un Bernardo Provenzano stremato da condizioni di salute che lo avevano ridotto a poco più di un vegetale ha violato il suo diritto a non essere oggetto di un trattamento detentivo. Per questo la Corte dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia, sostenendo che nella decisione che confermò il regime di “carcere duro” per il capo di Cosa Nostra non c’erano riferimenti allo stato mentale del boss e che mancava ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?