Comunitario e internazionale

Mutuo in valuta estera con rimborso in euro è clausola abusiva

di Marina Castellaneta

Il credito espresso in valuta estera con il rimborso in euro è una clausola abusiva perché non limita il rischio di cambio per il consumatore/cliente. Di conseguenza, il giudice nazionale investito di una domanda di esecuzione forzata di un contratto di mutuo ipotecario, stipulato tra un professionista e un consumatore sotto forma di atto notarile direttamente esecutivo, deve accertare l’abusività delle clausole e sospendere l’esecuzione forzata. È quanto ha stabilito la Corte di giustizia dell’Unione ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?