Parlamento e giustizia

L’arbitro della legge non può essere una delle parti

di Andrea Manzitti

Chi avesse dubbi sulla distanza siderale che ancora ci separa dalla certezza del diritto, potrebbe ricredersi pensando alla vicenda attualissima dell’articolo 20 della legge di registro, seguita quasi quotidianamente da questo giornale nel corso degli ultimi mesi. Per comprendere la sua portata bisogna partire da molto lontano, precisamente dall’articolo 7 della legge 585 del 1862, ai sensi del quale l’imposta di registro era dovuta «secondo l’intrinseca natura degli atti e non secondo la loro forma apparente». La norma venne ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?