Penale

Beni culturali, per il sequestro l’opera va valutata nel suo complesso

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Quando plurimi interventi edilizi portano alla realizzazione di un opera diversa dalla precedente, tanto da stravolgerne l'impianto originario, deve ritenersi legittimo il sequestro disposto sull'intera opera. Ai fini dell'applicazione della misura cautelare, infatti, l'opera deve essere valutata unitariamente nel suo complesso, senza che sia consentito scindere e considerare separatamente i singoli interventi. Difatti, la parcellizzazione delle opere, se anche eseguite non contestualmente, non può eludere il rilascio delle autorizzazioni. E ciò a maggior ragione se tali interventi siano eseguiti ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?