Penale

Dna, se il prelievo è complesso può scattare l'avviso alla difesa

In un procedimento penale, il prelievo di tracce biologiche per la raccolta del Dna non è assimilabile ad un accertamento tecnico preventivo, in quanto attività semplicemente «esecutiva», e come tale non richiede le particolari cautele – avviso all'indagato, alla persona offesa, alla difesa ecc. – previste per gli esami «non ripetibili». Tuttavia, e questo è un passaggio decisivo della pronuncia, se l'operazione risulti particolarmente complessa, allora anche al prelievo dovranno essere applicate le regole previste per l'acquisizione della prova ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?