Penale

Depenalizzazione, non è reato la falsa firma sulla distinta bancaria

di Patrizia Maciocchi

La depenalizzazione del reato di falsa in scrittura privata riguarda anche le distinte bancarie. La conseguenza giuridica è che l’impiegato disonesto si può condannare, come nel caso esaminato, per il furto del denaro di una cliente deceduta, ma non per le false firme dell’erede sui fogli che autorizzavano i prelievi: con un inevitabile sconto di pena. La Corte di cassazione, con la sentenza 57699 depositata ieri, accoglie, sebbene con motivazioni diverse, in parte il ricorso ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?