Penale

Detenzione inumana: il ministero se perde non paga le spese

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il ministero della Giustizia non può essere considerato una parte privata e se il suo ricorso contro il provvedimento del Tribunale di sorveglianza che lo condanna al risarcimento per la detenzione in condizioni inumane, viene respinto o considerato inammissibile, non può essere condannato alle spese processuali o al versamento di una somma in favore della cassa delle ammende. Le Sezioni unite della Cassazione, con lasentenza 3775 rispondono al quesito posto dalla sezione remittente sulla possibilità di condannare o meno ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?