Civile

Compensazione tra conti correnti bancari, necessaria l'eccezione della parte

di Marco Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La compensazione prevista dall'art. 1853 c.c., secondo il quale se tra la banca e il correntista esistono più rapporti o più conti, ancorché in monete differenti, i saldi attivi e passivi si compensano reciprocamente (salvo patto contrario), non è rilevabile di ufficio, prescindendo da qualsivoglia eccezione della parte.È quanto ha recentemente stabilito la sezione prima della Suprema corte di cassazione (con l'ordinanza n° 7142 del 22 marzo 2018) in relazione a una vicenda che aveva determinato, in primo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?