Penale

L’accesso abusivo informatico senza prove non può formare ulteriore filone di indagine

Giampaolo Piagnerelli

L'accesso abusivo a mezzi informatici da parte di due militari impiegati nel servizio di scorta di un terzo soggetto collaboratore di giustizia può essere sanzionato solo se sussistano prove che uniscano l'operato delle forze di polizia e un fine illecito quale l'intestazione fittizia di un bene da parte del collaboratore di giustizia. A precisarlo la Cassazione con la sentenza n. 28361/18. La Corte ha chiarito, infatti, che a seguito di intercettazioni telefoniche era emerso in modo piuttosto equivoco che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?